Istituto Comprensivo "L. Strenta Tongiorgi" - Pisa > News > Indicazioni circa l’obbligo vaccinale
Ultima modifica: 16 settembre 2017

Indicazioni circa l’obbligo vaccinale

Anteprima di stampa printer_famfamfam.gif

INDICAZIONI PRATICHE PER LE FAMIGLIE CIRCA L’OBBLIGO VACCINALE
PER L’ANNO SCOLASTICO 2017/2018

Il decreto decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73, convertito con modificazioni dalla legge 31 luglio 2017, n. 119 intervenendo sull’obbligatorietà ed estensione della copertura vaccinale, porta a dieci il numero delle vaccinazioni obbligatorie e gratuite per i minori di età compresa tra zero e sedici anni in base alle specifiche indicazioni contenute nel calendario vaccinale nazionale vigente nel proprio anno di nascita.

La legge 119/2017 prevede che la/il minore sia in regola nel caso in cui:

  • abbia effettuato le vaccinazioni previste dal calendario vaccinale nazionale per età;
  • sia esonerata/o da una o più vaccinazioni per pregressa malattia (immunizzazione naturale);
  • sia esonerata/o per motivi di salute in via temporanea o definitiva;
  • pur non avendo completato il ciclo vaccinale, abbia avviato il percorso di recupero delle vaccinazioni comprovato dalla avvenuta prenotazione presso il centro vaccinale.

Al fine di semplificare le procedure Ufficio Scolastico Regionale Toscana, Associazione Nazionale Comuni sezione Toscana (ANCI Toscana) ed Aziende USL Toscane hanno sottoscritto in data 24 agosto 2017 un accordo che prevede il seguente iter (alla pagina ANCI si possono trovare ulteriori informazioni):

  1. Gli istituti scolastici hanno provveduto alla trasmissione degli elenchi delle iscritte e degli iscritti alle ASL competenti per territorio entro il 31 agosto 2017;
  2. La ASL sta procedendo alla verifica della situazione vaccinale di ogni iscritta/o e si attiverà contattando le famiglie, per coloro che risulteranno non in regola, al fine della loro regolarizzazione;
  3. All’esito del suddetto percorso la ASL comunicherà alle strutture scolastiche ed educative interessate i nominativi delle iscritte e degli iscritti non in regola per le successive determinazioni del caso.

In attesa degli accertamenti la frequenza di tutte le iscritte e tutti gli iscritti prosegue secondo le consuete modalità, né è necessaria alcuna documentazione da fornire alla scuola. Quindi, per questo anno scolastico, nulla cambia circa la frequenza dei bambini.